• Grammatica italiana
    0%
  • 1 Gli articoli italiani [0/8]
  • 2 I nomi (o sostantivi) in italiano [0/20]
  • Esercizi sui nomi in italiano: nomi irregolari al plurale , nomi invariabili e nomi difettivi (Punteggio -/-)
  • Esercizio sui nomi: rispondi correttamente! (Punteggio -/-)
  • 2.1 I nomi propri e i nomi comuni [0/2]
  • 2.2 I nomi numerabili e i nomi non numerabili [0/2]
  • 2.3 I nomi individuali e i nomi collettivi [0/2]
  • 2.4 I nomi concreti e i nomi astratti [0/2]
  • 2.5 Il genere dei nomi [0/2]
  • 2.6 Il singolare e il plurale dei nomi [0/2]
  • 2.7 Le parole alterate [0/2]
  • 2.8 I nomi primitivi e derivati [0/2]
  • 2.9 Le parole composte [0/2]
  • 3 Gli aggettivi in italiano [0/13]
  • 4 I gradi dell'aggettivo [0/6]
  • 5 I pronomi in italiano [0/6]
  • 6 Le preposizioni italiane [0/13]
  • 7 Gli avverbi italiani [0/15]
  • 7.1 Avverbi di modo [0/3]
  • 7.2 Avverbi di tempo [0/2]
  • 7.3 Avverbi di frequenza [0/1]
  • 7.4 Avverbi di luogo [0/3]
  • 7.5 Avverbi di giudizio [0/1]
  • 7.6 Avverbi di quantità [0/2]
  • 7.7 Avverbi interrogativi [0/2]
  • 7.8 Locuzioni avverbiali [0/1]
  • 8 Modi e tempi verbali in italiano [0/44]
  • Esercizi sui modi verbali: sai riconoscerli? (Punteggio -/-)
  • 8.1 Indicativo [0/21]
  • 8.1.1 Presente indicativo italiano [0/3]
  • 8.1.2 Passato prossimo italiano [0/3]
  • 8.1.3 Indicativo imperfetto italiano [0/3]
  • 8.1.4 Trapassato prossimo italiano [0/2]
  • 8.1.5 Passato remoto italiano [0/3]
  • 8.1.6 Trapassato remoto italiano [0/1]
  • 8.1.7 Futuro semplice italiano [0/3]
  • 8.1.8 Futuro anteriore italiano [0/3]
  • 8.2 Congiuntivo [0/8]
  • 8.3 Condizionale [0/4]
  • 8.4 Imperativo [0/3]
  • 8.5 Infinito [0/2]
  • 8.6 Participio [0/4]
  • 8.7 Gerundio [0/1]
  • 9 I verbi italiani [0/14]
  • 10 Le frasi in italiano [0/13]
  • 11 Periodo ipotetico [0/9]
  • 12 Discorso diretto e indiretto [0/3]
  • 13 La forma passiva [0/2]
  • 14 Forma impersonale [0/2]
  • 15 Le congiunzioni [0/2]
  • Frase semplice

    In questa lezione parleremo della frase semplice in italiano.

    Regole di costruzione della frase semplice

    La struttura della frase italiana segue delle regole ben precise.
    I principai elementi sono: soggetto + verbo + oggetto

    Esempi:

    Soggetto Verbo Articolo Oggetto
    Jenny suona il  piano
    Luca gioca a calcio
    Carla prepara una torta

    Recap 

    Recap schematico delle posizioni dei vari elementi della frase italiana.

    Avverbio Soggetto

    Preposizione

    +

    Informazione

    Pronomi diretti/indiretti/riflessivi Verbo Avverbio Aggettivo Oggetto diretto Aggettivo Oggetto indiretto

    (Avverbio)

    Complemento

    / I ragazzi del coro si esibiscono la domenica / / / / /
    Oggi / / mi sono alzata alle 6 precise / / / /
    Domani Marco / mi  presterà / / la macchina nuova / alle 10
    Ieri (noi) / / siamo andati presto / / / in montagna  /
    / La casa di Luca / è estremamente grande / / / /

    Posizione degli articoli

    Solitamente gli articoli sono utilizzati per sottolineare i nomi e altre parti sostanziali di un discorso.

    enlightenedDiversamente dall'inglese, in italiano i nomi sono sempre preceduti da un articolo.

    Esempi: 

    • Il centro commerciale apre alle 9
    • I ragazzi del coro si esibiscono la domenica                            

    Omissione del pronome personale

    I pronomi personali possono essere ommessi qualora il verbo coniugato mostri chiaramente il soggetto della frase.

    Esempi:

    • Vengono domani (essi)
    • Scrivo un saggio (io)

    Posizione degli oggetti e dei pronomi

    Posizione degli oggetti diretti/indiretti e pronomi riflessivi nella frase italiana.

    enlightenedPronomi: Soggetto + Oggetto diretto/indiretto/pronome riflessivo + Verbo + resto della frase

    Esempi:

    • Io mi sveglio
    • Maria si cambia
    • Voi vi allontanate

    Pronomi diretti e indiretti

    I pronomi personali sono utilizzati per sostituire un nome, oggetto o persona e possono essere:

    • Pronomi diretti: mi, ti, ci, vi, lo, la, li, le
    • Pronomi indiretti: mi - a me, ti - a te, ci - a noi, vi - a voi, gli - a lui/a loro, le - a lei

    enlightenedI pronomi indiretti di solito precedono i pronomi diretti:   Soggetto + Pronome indiretto + Pronome diretto + resto della frase

    Esempi:

    • Il caffe te lo pago io
    • Le rivevute ve le consegno
    • Me lo ricordo bene

    Oggetti diretti e indiretti

    Schema descrittivo degli oggetti diretti e indiretti.

      Descrizione Esempi
    Oggetti diretti Elemento della frase che indica la persona/cosa su cui il soggetto esercita l'azione
    • Gioia dipinge il quadro
    • Anna scrive una poesia
    Oggetti indiretti Elemento della frase preceduto da verbo preposizionale
    • Parlare di arte
    • Concludere un argomento

     

    enlightenedIn italiano gli oggetti diretti precedono gli oggetti indiretti:   Soggetto + Verbo + Oggetto diretto + Oggetto indiretto

    Esempi:

    • Ho prestato la macchina a Serena
    • Luca ha dato la giacca a Paolo

    Posizione degli aggettivi

    In italiano gli aggettivi seguono di norma il nome a cui si riferiscono. In oltre insieme al nome cambiano in genere e numero.

    Esempi:

    • La mia macchina è rossa
    • Il cugino di Davide è amichevole

    Gli aggettivi possono anche precedere il nome cambiandone completamente il significato. Questo accade con aggettivi quali buono, grande, vecchio,nuovo,povero e molti altri con unico obbiettivo accentuarne il significato.

    Esempi:

    • Un uomo povero - Un pover'uomo
    • Un amico vecchio - Un vecchio amico

    Posizione degli aggettivi possessivi

    Gli aggettivi possessivi implicano il possesso e sono collocabili sia prima che dopo il soggetto.

    Esempi:

    • Il mio gatto è bianco
    • La sua casa è grande

    Posizione delle preposizioni

    Le preposizioni semplici e articolate sono usate per indicare il possesso,una quantità, un luogo o direzione di un nome o verbo. Solitamente seguono il nome o verbo a cui si riferiscono.

    Esempi:

    • Abito a Roma
    • Il cane di Marco

    Posizione degli avverbi

    Gli avverbi aggiungono informazioni riguardanti il verbo in questione.

      Descrizione Esempi

    Gli avverbi derivati 

    (terminanti in -mente)

     

    Si collocano dopo il verbo
    • Maria suona divinamente
    • Luigi corre velocemente
    Gli avverbi di luogo, tempo, quantità e frequenza Sono collocabili sia prima che dopo il verbo
    • Domani vado in piscina
    • Abito vicino alla stazione

    I complementi

    I complementi sono determinazioni di varia natura che si aggiungono al soggetto e al predicato verbale per completare il significato della frase di conseguenza vengono collocati dopo di essi.

    Questi complementi si suddividono in:

    1. Complementi diretti
    2. Complementi indiretti
      Descrizione Esempi
    Complementi diretti Si legano direttamente al verbo senza l'utilizzo di una preposizione
    • Marco suona la chitarra
    • Anna chiamò Luca
    Complementi indiretti

    Si legano al verbo indirettamente con l'aiuto di una preposizione

    • Io lavoro in banca
    • Emma dà un assegno al cliente

     

    enlightenedATTENZIONE! Tutti i complementi sono indiretti a eccezione del complemento oggetto e dei complementi predicativi. Inoltre i complementi di tempo e di distanza, nonostante indiretti, possono non essere preceduti da preposizione.

    Tra i completenti indiretti i princiali sono:

      Domanda a cui risponde Esempio
    Complemento di termine A chi? A che cosa? Ci siamo rivolti al tribunale
    Complemento di specificazione  Di chi? Di che cosa? Il marito di Chiara è simpatico
    Complemento di  luogo Dove? In quale luogo? Stiamo andando al mare
    Complemento di causa Perché? Per quale motivo? Abbiamo perso a causa del tempo
    Complemento di modo  Come? In che modo? Siamo arrivati in treno
    Complemento di tempo(determinato) Quando? In quale tempo? Si è sposato nel 2010
    Complemento di mezzo Per mezzo di chi/che cosa? Invia il documento tramite email
    Complemento materia Di quale materia? Gli orecchini sono d'argento

    La frase indipendente

    Le frasi semplici sono autonome dalle frasi che le precedono e le seguono e per questo sono anche chiamate frasi indipendenti.

    Queste frasi si dividono in 5 principali categorie:

      Cosa esprimono Esempi
    Dichiarative Esprimono un'affermazione Serena vive nel mio quartiere
    Interrogative Pongono una domanda Vieni con noi a prendere un caffè?
    Esclamative Esprimono meraviglia o sorpresa Adoro la musica classica!
    Imperative Esprimono un comando Apri subito la porta!
    Desiderative Esprimono un desiderio o augurio Vorrei andare in Giappone

    Esercizi

    Esercizio sulla frase semplice

    Costruisci le frasi complesse